ISSN: 2279–9737

Derivati e usura

Andrea Tucci, Professore ordinario di Diritto dell'economia, Università di Foggia
Sommario: 

1. Complessità dei prodotti e ordinamento del mercato finanziario. 2. Derivati di copertura e usura. 3. Derivati speculativi e usura. 

Abstract: 

Premessi brevi cenni sulla natura del contratto derivato - alla luce della dibattuta distinzione funzionale tra derivato speculativo e derivato di copertura - l’autore analizza la questione (solo di recente emersa nelle aule di tribunali) della rilevanza del “costo” del derivato nel contesto della disciplina di repressione dell’usura. Si distinguono le differenti fattispecie di stipulazione del derivato contestuale all’erogazione del finanziamento - in cui la contaminazione tra dimensione creditizia e dimensione finanziaria “in senso stretto” sembra più marcata - dalle fattispecie di stipulazione del derivato successivo all’erogazione del finanziamento e di cd. “rinegoziazione” del derivato (queste ultime due fattispecie in cui la prevalenza della dimensione finanziaria suggerisce una maggiore cautela nell’utilizzo degli schemi dell’usura).

 

The author introduces brief notes on the nature of the derivative swap contract, in light of the debated distinction between speculative derivatives and hedging derivatives. Then, he analyzes the question (only recently emerged in the courtrooms) of the relevance of the cost of the derivative in the legislative discipline of usury. The author distinguishes among the cases of the conclusion of the derivative contextual to the conclusion of the loan agreement from the cases of subsequent conclusion of the loan and of renegotiation of the derivative. In the former the contamination between the loan and the financial dimension of the operation is more marked, whether in the two latter cases the prevalence of the financial dimension suggests greater caution in the use of the usury schemes.