ISSN: 2279–9737

Contratti di credito e taeg erroneo o assente

Ugo Minneci, Professore ordinario di Diritto commerciale, Università degli Studi di Milano
Sommario: 

1.- L’avvento degli indicatori sintetici di costo. 2.- Struttura e funzione del TAEG. 3.- Il TAEG nell’ambito del credito al consumo. 4.- Il TAEG nei comuni contratti di credito. 5.- Il riconoscimento della sola tutela risarcitoria come portato della distinzione tra regole di condotta e regole di fattispecie. Critica. 6.- Dalla unicità della risposta a una pluralità di soluzioni basate sulla specificità della situazione concreta: la presenza del TAEG nel contratto. 7.- (Segue) La pubblicizzazione di un TAEG erroneo nella documentazione precontrattuale. 8.- (Segue) L’omessa indicazione del TAEG.

Abstract: 

Il presente lavoro si propone di esaminare le soluzioni rimediali attivabili dal destinatario del finanziamento nell’ipotesi di omessa o erronea indicazione del TAEG, distinguendo a seconda che i contratti di credito siano sottoscritti dalla banca con consumatori oppure con altre tipologie di cliente. 

The essay deals with credit contracts and, in particular, with rules regarding TAEG. More clearly, it aims to focus on the remedies given to borrowers (consumers or not) if TAEG is either not implemented or not correctly implemented.